Arte e vita

Nella prima sala dell’Arsenale -Palazzo enciclopedico- fino a novembre, ho trovato tre artisti la cui arte dipende strettamente dal loro modo di vivere.Immagine           Le loro esperienze esistenziali hanno influenzato l’espressione artistica a tal punto che è difficile immaginare una loro opera separata dalla loro vita. Un’esistenza dedicata in ogni momento all’arte, la quale penetra in ogni istante della vita umana e la trasfigura; coglie ogni banale espressione del vivere quotidiano e vi imprime un significato nuovo di modo che chi osserva si accorge con stupore che vede per la prima volta ciò che stava davanti ai suoi occhi da sempre, ma non aveva mai notato.

Il primo di questi tre artisti è il belga Patrick van Caeckenbergh che per oltre 30 anni si è dedicato alla raccolta enciclopedica di osservazioni, notazioni, immagini ed idee che spaziano dalla botanica, alla medicina, dalla religione alla filosofia. Nelle sue opere trasforma gli oggetti quotidiani in mondi surreali che trasmettono una visione alterata della realtà. Convinto assertore dello stretto legame tra arte e vita, considera il suo ambiente di lavoro come un’estensione della pratica artistica e nel 1970 andò a vivere nella -Living Box- da lui concepita e creata, costituita da pannelli di legno e teli che si potevano smontare a piacimento. Non ci sono immagini della -Living Box- all’Arsenale, ma ci sono quelle misteriose e fantastiche dei -Drawings of Old Trees-

Immagine    disegni di antichi alberi tratti dalle foto dell’autore, rielaborate e modificate in modo da creare un’atmosfera da sogno.Immagine        Gli antichi giganti assumono un’espressione carica di significati surreali e sembrano proiettati in un fiabesco mondo sconosciuto.

Immagine

Phyllis Galembo è newyorkese ma da oltre vent’anni viaggia in continuazione in ogni parte del mondo per fotografare rituali magici e festival folkloristici. Ritrae personaggi celati completamente dalle maschere e travestimenti nei quali i simboli culturali sono diversi da quello che appaiono. Alla Biennale ha esposto le foto del festival che si svolge ogni anno in Ghana, il -Winneba Fancy Dress- ideato dagli Africani per prendere in giro gli Europei, sfilando vestiti con le loro stesse maschere e costumi. Le opere sono ricche di poesia e di significati mitologici Immagine         ma sono nello stesso tempo prodotti europei che, integrati nella cultura locale,Immagine   hanno dato origine ad una visione del mondo umano completamente trasfigurata.

Papa Ibra Tall è senegalese ed anche se ha studiato arte a Parigi, il suo mondo artistico è focalizzato sui colori brillanti e sulle fantasie decorative del suo Paese, con le quali rappresenta leggende e miti africani.Immagine       Nel 1960 abbandona l’Europa e ritorna in Senegal per fondarvi un laboratorio nazionale di arazzi ed un dipartimento all’Ecole des Beaux Arts di Dakar. Le sue opere,Immagine     ricche di ritmo, di espressione emotiva e di una simbologia caratteristica della cultura africana,Immagine       sono una splendida sintesi delle tradizioni senegalesi ed esprimono l’arte di un suo grande rappresentante.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in arte Biennale 55 e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Arte e vita

  1. musa inquietante ha detto:

    Fantastici!!! Patrick van Caeckenbergh mi è particolarmente piaciuto!!! Grazie per il post!!

  2. talpa ha detto:

    Il Belga deve essere la tua anima gemella. Sicuramente anche tu hai costruito il box con le tue opere e ci vivi dentro con il biscione. Fareste la coppia perfetta, scrivigli, non mettere intralci alla divina provvidenza!!!

  3. elena ha detto:

    Hai proprio indovinato! Vivo in un box con le mie opere, il biscione però non vuole entrare, non perché abbia buon gusto, ma perché è disturbato dalle gatte. Per quanto riguarda l’anima gemella sono molto fortunata che non sia tu.

  4. Bastet ha detto:

    Interessante…vibrante e originale…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...