Immagini dall’Antica Russia

Immagine                     All’ultimo piano del Castello del Buon Consiglio sono esposte oltre cento stampe provenienti dal Museo Puskin di Mosca. Il titolo –Paesaggi lontani e meravigliosi– vuole ricordare il fascino che la Grande Russia esercitava sugli Europei del 1800. Un Paese sconfinato e meraviglioso di cui si sapeva pochissimo e che per questo era entrato nell’immaginario collettivo come una specie di favoloso sogno. Le stampe erano indispensabili per mostrare e completare in modo più o meno realistico questa visione. Giuseppe Delle Mule Daziario, un commerciante di Pieve Tesino, si trasferisce in Russia nei primi decenni dell’Ottocento ed apre una serie di negozi di stampe prima a Mosca, a San Pietroburgo e Novgorod, quindi a Varsavia ed a Parigi. Attorno al 1840 divenne egli stesso editore chiedendo la collaborazione di artisti di fama europea. Le sue stampe, vendute poi in tutta Europa, riescono a dare un’immagine di luoghi lontani e del modo di vivere di popoli che abitano in uno sconfinato Paese dove dominano il freddo e la neve.Immagine                   I negozi di Daziario erano situati nelle vie più eleganti del centro di Mosca e di San Pietroburgo, come si può vedere nella stampa di O.V. Deroy ed erano il punto di incontro e di ritrovo della buona società cittadina. Erano delle vere e proprie gallerie d’arte, aperte al pubblico e capaci di orientarne le tendenze. Le immagini ottenute con la tecnica della litografia erano nitide e precise e rappresentavano la bellezza e lo splendore della Grande Russia con i suoi palazzi,

Immagine

Immagine                                                                     Immagine                                                                 Immagine                                                 le scene di vita quotidiana,Immagine                            la vita sul fiume,Immagine                                 Le città sotto la neve.Immagine                          Immagine                                                      Immagine                                                                    Immagine                                                         La vita a teatroImmagine                              Ed i ritratti dei potenti.Immagine             Accanto alla rappresentazione ‘fotografica’ della città ci sono le scene di vita quotidiana, che interessavano particolarmente  il pubblico russo alla ricerca della propria identità sia nelle arti figurative che in letteratura (Dostoevskij era nato nel 1821) Ed ecco una serie di stampe che sono espressione della vita di tutti i giorni ed in cui i personaggi del popolo sono descritti con immediatezza espressiva.Le litografie colorate ad acquerello che seguono, sono testimonianza del byt, ossia della vita quotidiana dell’epoca e sono state realizzate da P.M. Roussell nel 1840 circa.Immagine              La lezione.                                                  Immagine                              La famiglia                                               Immagine                     La coppia                                          Immagine              Campo di zingari                                   Immagine                                       La devozione                                    Immagine                          Il traghettatore

Un’altra caratteristica che suscitava l’interesse degli Europei era il fatto che la Russia si estendesse tra l’Asia e l’Europa in un territorio sconfinato in cui si compivano viaggi interminabili da un punto all’altro del Paese per trasportare merci od incontrare persone su carrozze o su slitte. Nell’album di litografie pubblicato da Daziario nel 1842 -Attelages russes– si possono ammirare varie tipologie di carri e di carrozze.Immagine                           Immagine                                                        Immagine                                 opera di W.G. Timm come la slitta finlandese.Immagine                                   Vetturini con signoraImmagine                        ed il duello di antichi cosacchi sono opera di Zukovskij.Immagine

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in stampe e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Immagini dall’Antica Russia

  1. musa inquietante ha detto:

    immagini stupende… grazie per questo post!!

  2. talpa ha detto:

    Per una volta qualche cosa di utile. Infatti mi risparmi così di fare tutte quelle scalinate per andare a vedere la mostra, mi accontento delle tue foto con i riflessi sui vetri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...