I Trionfi e la Gloria

MO 002Nel palazzo dei Pio a Carpi una splendida mostra, aperta in occasione del festival di filosofia dedicato alla Gloria, celebra i Trionfi del Petrarca ed il passato glorioso della dinastia dei signori della città.MO 003Manfredo Pio, il capostipite della famiglia, era un grande amico del Petrarca e Lionello Pio, in occasione del suo matrimonio con Caterina Pico della Mirandola nel 1474, fa affrescare una sala con rappresentazioni allegoriche che si richiamano ai temi del lavoro petrarchesco: Amore-Castità-Morte-Fama-Tempo-Eternità. E’ rimasto molto poco degli affreschi. Abbiamo particolari del trionfo del TempoMO 077del trionfo dell’AmoreMO 082 MO 083del trionfo della Morte in cui si intravedono i corpi stesi a terraMO 085e quindi un particolare del trionfo della Fama.MO 091Il tema dei Trionfi trova il suo punto di partenza nei Trionfi romani che influenzano tutta l’iconografia rinascimentale.MO 135Il trionfo costituiva il coronamento di una carriera militare e politica e veniva concesso solo a chi era in possesso di una regolare investitura per il comando degli eserciti ed era riuscito a vincere un nemico degno, ossia uno straniero vinto sul campo di battaglia, non con la diplomazia. Il vincitore in piedi sul carro trascinato da 4 cavalli bianchi o da animali esotici, aveva la testa circondata di alloro, pianta sacra ad Apollo. Il carro, guidato dal generale trionfante era ricoperto d’oro e di pietre preziose. Il vincitore teneva nella mano destra un ramo d’alloro e nella sinistra lo scettro con l’aquila che lo paragonava a Giove per il tempo del trionfo. Seguivano i vinti ridotti in schiavitù ed il popolo gridava -hominem te esse memento- Ricordati di essere un uomo e di non insuperbire. In piedi sul carro stavano i figli piccoli del vincitore mentre i maggiori cavalcavano a lato del carro. Il corteo passava sotto gli archi di trionfo diventati prassi dopo il I secolo a.C.                                        Gli elementi a cui ho accennato sopra si ritrovano in tutte le raffigurazioni trionfali.MO 060 MO 063Bellissime quelle dipinte sui cassoni nunziali dall’artista Zanobi Strozzi nel XV sec di cui sopra mostro alcuni particolari ed il particolare del trionfo della Fama racchiusa nel cerchio raffigurante la terraMO 008mentre l’Eternità è rappresentata in piedi sulla Terra perché vince il Tempo.MO 059Nella grande sala di rappresentanza di palazzo Pio, si sussegue, nei medaglioni, opera di Giovanni del Sega, la serie completa dei dodici Cesari, protagonisti delle -Vitae- di Svetonio che proponevano esempi di virtù militare e civile da imitare e nello stesso tempoMO 022metteva il signore di Carpi sullo stesso piano dei Cesari.MO 052 MO 053Adiacente alla sala c’è la cappella dei Pio, lavoro di Bernardino LoschiMO 023che raffigura negli affreschi Alberto III Pio e la sua famiglia.MO 040 MO 043 MO 042Splendidi i due soffittiMO 023in uno dei quali sono presenti 4 tondi dei Della Robbia.MO 025 MO 024Dalla sala dei trionfi si passa ad una sala dallo stupefacente soffitto ligneo. Le tele che erano presenti all’inizio del XVI secolo sono purtroppo scomparse nel nulla.MO 100 MO 098Una stretta porta conduce nella stanza della Dama, dipinta ad affresco nel XV secolo.MO 102Era la camera da letto di Caterina Pico, sorella di Giovanni, moglie di Lionello Pio e madre di Alberto, l’ultimo signore della dinastia. Una donna intelligente e colta che non sfigurava certo nel confronto con le nobildonne  delle Corti più importanti. La stanza ora è rossa, ma quello che si vede è il colore di base rimasto, mentre l’originale era un blu intenso con stelle e pigne dorate.MO 105 MO 107 MO 108 MO 109Numerosi sono i quadri presenti nella mostra raffiguranti madonne ed episodi religiosi ma questa volta mi limito a mostrare uno piatto (sul quale purtroppo si riflette il lampadario) della manifattura di Urbino del XVI secolo raffigurante il trionfo di Cesare. MO 141          E il carro del Sole strappato dal torrione Galasso di Carpi come il segno zodiacale del Leone.MO 158 MO 163Il carro del Sole; manoscritto su pergamena di edizione veneziana del 1512.MO 160Bellissime le acqueforti di Martin de Vos  (Anversa 1532-1603) rappresentanti le 7 divinità planetarie. Eccone alcune:MO 167 MO 168 MO 169 MO 171Così pure quelle di Thomas de Len che trattano dello stesso argomento.MO 174 MO 175 MO 176Mi sembra opportuno terminare con alcuni versi dei Trionfi del Petrarca, i 46-52, dell’Eternità.                                                                                                                                                           O felice colui che trova il guado                                                                                                              di questo alpestro e rapido torrente,                                                                                                     c’ha nome vita e a molti è sì a grado                                                                                                     Misera la volgare e cieca gente,                                                                                                              che pon qui sue speranze in cose tali                                                                                                     che ‘l tempo ne le porta sì repente                                                                                                         O veramente sordi, ignudi e frali,                                                                                                         poveri d’argomenti e di consiglio                                                                                                           egri del tutto e miseri mortali!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in arte e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...